Associazione Ottici della provincia di Palermo
via Emerico Amari, 11- Palermo
tel / fax 091-6118383
23.06.2015

Aggiornamento sull’Attività di ottico in Sicilia - TEMPI DURI PER I TROPPO BUONI?

Come ricorderanno i nostri lettori più attenti, nel comunicato che riporta la data 18 marzo 2015, l’Assessore alle Attività Produttive Giovanna Marano  ci comunicava che un “tavolo tecnico” era stato aperto per risolvere una volta per tutte e definitivamente l’annosa questione del rilascio delle  licenze in Sicilia, e ci rassicurava in merito alle licenze rilasciate con la prassi denominata S.C.I.A. (segnalazione certificata inizio attività) le quali non sono valide per l’Ottica Oftalmica.
Riportiamo quanto pubblicato in precedenza:
L’Assopto PA intanto prende atto e ringrazia l’Assessore alle attività produttive Giovanna Marano, la quale dichiara testualmente che “ Un tavolo tecnico è stato aperto per risolvere la questione definitivamente”, ed ancora che “A breve non sussisteranno più dubbi sul fatto che la SCIA non è una licenza per l’attività di Ottico”.
Ci dispiace dovere constatare che ad oggi non sappiamo se tale tavolo sia stato già chiuso, o se addirittura non sia mai stato aperto; non sappiamo se ciò sia probabilmente imputabile ad un eccessivo “buonismo” da parte degli organi preposti al rilascio delle licenze, o se tra i molteplici problemi che li sormontano quotidianamente , la questione degli Ottici passi sempre in secondo piano.
Questa associazione ,inoltre, in data 5 /06 / 2015 aveva richiesto agli uffici del Comune, l’accesso agli atti Elenco Ottici  per stabilire quante licenze siano state rilasciate con la prassi S.C.I.A. (tra l’altro tale elenco  dovrebbe essere di pubblica consultazione). Gli Uffici competenti del Comune ci hanno negato l’accesso agli atti, adducendo una possibile compromissione del “diritto di riservatezza” degli interessati.  Ma in ogni negozio- ci domandiamo- la licenza non è esposta al pubblico? Di quale diritto di riservatezza si parla?  Siamo per caso di fronte ad un ennesimo uso improprio della Legge sulla Privacy?
Inesorabilmente stanchi di stare ad aspettare,  abbiamo deciso di dare incarico ad uno Studio Legale, il quale, nell’interesse dell’Associazione Ottici della Provincia di Palermo , si è già attivato nel richiedere l’intervento dei Carabinieri NAS di Palermo  affinchè  provvedano ad accertare la regolarità o meno dei negozi di ottica aperti recentemente.
La comunicazione legale è stata inviata , sia al Comune di Palermo che al Comando dei Carabinieri Nas in data 18 giugno 2015.
Auspichiamo  che la legalità e la trasparenza  prendano al più presto  il sopravvento sulle irregolarità ed i soprusi e che davvero possano arrivare i “Tempi duri per i troppo buoni”




Comunicati